Ciao Ponziano …che strano…
ti devo confessare una cosa..
in te ho sempre visto emergere una rosa
non ne distinguevo di essa il colore
ma delle emozioni ne sentivo sempre il sapore !
delle tue espressioni …
in cuor mio sapevo le reali emozioni
mi apparivi strano ma …
eri tu l’umano!
del comune incompreso per un dire
del fato a priori
ne sapevamo il susseguire!
il tuo ricordo però non riesco a catalogare
tu mi hai insegnato a non scordare…
quasi vicini…
passarono gli anni,
quasi insieme…
ricordo anche dei danni!
per la pace per l’amore!
questo era il tuo unico slogan..il migliore!
spesso svelato abbiam cosi del fato ignorato..
l’umana comprensione nel sentirsi degli altri realizzato!
questo sicuramente non lo scordo
son tra le cose che di te ricordo!
sei stata una persona singolarmente strana
tra gli indelebili delle mie parole
sei ora simbolo della considerazione umana!
il tuo sorriso sempre nel tuo sguardo stampato sul tuo volto per questo final destination…AMICO.. mi manca !
e…
non ero ancora pronto!

Mirko Santoro – 26 Ottobre 2012